Mense scolastiche comunali

Approfondimenti programmatici della lista un’altra Sesto

Recentemente un iniziativa dei genitori delle commissioni mensa delle scuole di Sesto ha innescato una grande petizione sostenuta da 2800 firme, di altrettanti genitori, per chiedere trasparenza nella gestione della Qualità&Servizi, partecipazione “reale” alla funzione di controllo e miglioramento qualitativo della produzione dei pasti con l’introduzione di almeno 4 cibi biologici nelle mense dei loro bambini. In sostanza, riteniamo che tutte le richieste di questo vasto movimento di genitori siano state purtroppo eluse.  Come Lista Civica, condividendole, le abbiamo sostenute integralmente  sottolineando  la grande ricchezza di un territorio e di un contesto di cittadinanza attiva che “chiede trasparenza nella gestione della cosa e dei soldi pubblici, si preoccupa per la qualità delle materie prime per l’alimentazione dei bambini, si preoccupa anche delle sorti dell’Azienda ed in particolare del futuro degli stessi dipendenti della Qualità&Servizi ed ottiene in cambio soltanto dei netti rifiuti di informazione” . Riteniamo quindi che 2 siano i punti su cui ci dobbiamo impegnare immediatamente:

–                riaprire immediatamente un canale di dialogo con le Commissioni mensa per stabilire insieme, modalità e mezzi per un efficace dialogo, scambio di informazioni, controllo reale ed efficiente della qualità delle materie prime e dei pasti prodotti;

–               agire più in profondità sulle prestazioni, sul piano industriale e sulla riorganizzazione della Azienda affidataria del servizio, al fine di  ottenere risultati più avanzati.

 

E’ necessario quindi rendere efficiente “Qualità&Servizi”, azienda municipalizzata che si occupa del servizio di ristorazione scolastica migliorando la qualità di quanto essa offre, adeguandola alle prestazioni di eccellenza riscontrabili in analoghi servizi presenti nel comprensorio fiorentino.  La crescita di efficienza e qualità non può avvenire altro che attraverso una riorganizzazione gestionale che preveda azioni di qualificazione del personale, differenziazione ed ampliamento delle attività svolte, fino a mettere l’azienda in condizione essere paragonabile con altre analoghe realtà operanti nello stesso settore.

Così com’è strutturata e organizzata attualmente, “Qualità e Sevizi” non è in grado di offrire altro che servizi mediocri a costi non adeguati, come si riscontra dalla percezione espressa nei giudizi degli utenti e dalle vicende poco encomiabili riportate, in tempi non molto lontani, nelle notizie di cronaca.

Il recupero di efficienza lascerebbe liberi margini utilizzabili per migliorare la qualità dei prodotti e delle materie prime necessarie per la preparazione dei pasti, consentendo di ricorrere, anche per il totale degli acquisti, alle produzioni più buone e salubri quali quelle provenienti dall’agricoltura biologica e di filiera regionale. Il risultato sarà così un rapporto qualità/prezzo del servizio più equo e soddisfacente; oltre che in linea con quello dei comuni limitrofi.

Ascolto, partecipazione vera, trasparenza e impegno ad una ristrutturazione della Qualità & Servizi, in coordinamento con gli altri Comuni azionisti, che  salvaguardi l’occupazione con un chiaro Piano Industriale di adeguamento a standard qualitativi e di rendimento che siano paragonabili a quelli di altre realtà operanti nello stesso settore è una delle nostre priorità.

Un aspetto che vogliamo valutare attentamente è anche quello della presenza delle cucine all’interno delle varie Scuole ed alla eventualità di utilizzarle in maniera integrata nel processo di produzione pasti della Qualità&Servizi, come già avviene per gli asili nido.

Approfondimenti programmatici della lista un’altra Sesto

Share Button
Download PDF

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit exceeded. Please complete the captcha once again.