Sesto delle buone pratiche

Torna all’indice | Sesto città solidale

Approfondimenti programmatici della lista un’altra Sesto

downloadVogliamo far partecipare Sesto Fiorentino alle reti nazionali ed europee per la diffusione delle buone pratiche nella gestione della cosa pubblica e nella progettazione di un futuro sostenibile. Avviare attività di relazioni internazionali che consentano il confronto con altre amministrazioni locali europee e permettano l’accesso ai finanziamenti previsti dai fondi CE per progetti inerenti la cultura, l’ambiente, lo sviluppo sostenibile, l’innovazione tecnologica, il lavoro, la diffusione delle buone pratiche

Vogliamo ridurre la spesa sostenuta dal comune per il consumo di energia elettrica anche attraverso la sostituzione delle attuali lampade dell’illuminazione pubblica con illuminatori LED, conseguendo così, a parità d’illuminazione, un ulteriore risparmio di circa il 70% sui consumi elettrici.environment

Prevediamo un piano di progressivo passaggio all’uso di energia pulita delle scuole e degli edifici pubblici con l’installazione di pannelli fotovoltaici.

Vogliamo modificare il sistema di calcolo della tariffa dei rifiuti, particolarmente iniquo e costoso per le famiglie e per le imprese, passando dalla tassa basata sui metri quadri e sulla categoria di appartenenza (imprese) e sui metri quadri e sul numero di appartenenti al nucleo familiare (famiglie), alla “tariffa a punti” legata alla quantità di rifiuti “effettivamente” prodotti.

Vogliamo rendere più efficiente il servizio di pulizia delle strade ottimizzandone la programmazione in funzione dei reali bisogni delle varie zone e richiedendo all’azienda incaricata, dove possibile, l’uso di macchine che consentano la pulizia anche con veicoli in sosta (come già avviene in molte altre città più grandi e più piccole della nostra) riducendo considerevolmente il disagio dei cittadini.

imageVogliamo sospendere l’applicazione delle ganasce alle auto in divieto di sosta, applicando la sola sanzione pecuniaria e intensificando il contrasto della sosta abusiva.

Vogliamo migliorare considerevolmente il servizio di ristorazione scolastica.

Recentemente un’importante petizione firmata da 2800 genitori ha chiesto l’introduzione di almeno 4 cibi biologici nelle mense dei loro bambini. E’ una richiesta che condividiamo, ma riteniamo che occorra andare oltre. E’ necessario rendere efficiente “Qualità&Servizi”, migliorando la qualità di quanto essa offre e adeguandola alle prestazioni di eccellenza riscontrabili in analoghi servizi presenti nel comprensorio fiorentino. E’ necessaria una sua sostanziale ristrutturazione per aumentarne l’efficienza e recuperare dei margini utilizzabili per migliorare anche la qualità dei prodotti e delle materie prime necessarie per la preparazione dei pasti. Ciò consentirebbe di ricorrere, anche per il totale degli acquisti, alle produzioni più buone e salubri quali quelle provenienti dall’agricoltura biologica e di filiera regionale.

E’ nostra priorità l’impegno alla ristrutturazione di Qualità & Servizi, in coordinamento con gli altri Comuni azionisti, salvaguardando l’occupazione, ma esigendo un chiaro Piano Industriale di adeguamento a standard qualitativi e di rendimento che siano paragonabili a quelli di altre realtà operanti nello stesso settore.

Vogliamo più piste ciclabili

L’uso della bicicletta per muoversi nelle città è un’importante e necessaria pratica per ridurre il traffico e rendere più vivibile e sana la quotidianità dei cittadini.pistaciclabile

Vogliamo valorizzare questa scelta impegnandoci a investire nelle piste ciclabili idonee e protette favorendo l’uso della bici sia negli impegni giornalieri di lavoro e di scuola, sia nel tempo libero.

Prevediamo accordi con le aziende che facilitino lo spostamento in bici dei propri dipendenti.

 

Torna all’indice | Sesto città solidale

Approfondimenti programmatici della lista un’altra Sesto

Share Button
Download PDF

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *